Piombaggine europea, caprinella

865 1024 Ambiente e Biodiversità
  • 3

Nome comune: piombaggine europea, piombaggine, caprinella
Specie: Plumbago europaea L.
Famiglia: PLUMBAGINACEAE

Pianta erbacea perenne, che può superare i 100 cm di altezza, è una specie fortemente ghiandolosa, per la presenza di ghiandole puntiformi. Fiorisce da giugno a ottobre  nei luoghi erbosi aridi, negli incolti, su muri e macerie, ai bordi delle strade, sulle sabbie marittime, fino a m 800 di quota.

  • I fusti sono da prostrato a eretti, sottili, rigidi, lignificati alla base, striato-angolosi, fogliosi e generalmente ricchi di ghiandole puntiformi
  • Le foglie al tatto si presentano farinose e pelosette; le inferiori sono picciolate, di forma ovata allungata, le medie sono ghiandolose, sessili con 2 orecchiette, le superiori, infine, lineari
  • I fiori sono sessili, ermafroditi, con corolla di colore azzurrino-violaceo tenue, di forma tubulosa, lunga circa 5-8 mm, con ghiandole vischiose
  • I frutti sono di colore scuro, di forma ovoidale molto allungata; si aprono spesso in 5 valve e contengono un unico seme, da verdastro a bruno violaceo, con una estremità appuntita e l’altra arrotondata
  • Le radici portano le gemme da cui rinasce anno dopo anno la parte aerea della pianta
Logo ActaplantarumLink da Actaplantarum: Plumbago europaea
Wikipedia

Plumbago europaea

Plumbago europaea
Plumbago europaea Ypey66.jpg
Scientific classification edit
Kingdom: Plantae
Clade: Tracheophytes
Clade: Angiosperms
Clade: Eudicots
Order: Caryophyllales
Family: Plumbaginaceae
Genus: Plumbago
Species:
P. europaea
Binomial name
Plumbago europaea
Synonyms
  • Plumbago angustifolia Spach, Hist. Nat. Vég. (Spach) 10: 337. 1841.
  • Plumbago denticulata St.Lager, Étude Fl., ed. 8 [A. Cariot] 2: 690. 1889.
  • Plumbago europaea var. asperrima Sennen & Elías in Sennen, Pl. Espagne ??? n.° 2828
  • Plumbago europaea var. glandulosa Cout., Fl. Portugal ???. 1913.
  • Plumbago lapathifolia Willd., Sp. Pl., ed. 4 [Willdenow] 1(2): 837. 1798.
  • Plumbago purpurea Salisb., Prodr. Stirp. Chap. Allerton 122. 1796.
  • Plumbago undulata Moench, Suppl. Meth. (Moench) 153. 1802.

Plumbago europaea, also known as the common leadwort, is a plant species in the genus Plumbago found in the Mediterranean Basin and Central Asia.

Plumbago europaea produces the flavonol europetin.[1]

References

External links


Plumbago

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Plumbago
Colpfl22.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Plumbaginaceae
Genere Plumbago
L., 1753
Specie

vedi testo

Plumbago L., 1753 è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Plumbaginaceae[1], volgarmente chiamate piombaggine.

Descrizione

Plumbago sp.
Si noti la presenza di peli ghiandolari sui calici

Le specie di Plumbago possono essere cespugliose o rampicanti.

I fiori sono riuniti in infiorescenza a grappolo e sono di colore dal bianco al lilla.

Alcune specie possiedono dei peli ghiandolari sui sepali che ricordano strutturalmente i tentacoli di Drosera e Drosophyllum[2]. La funzione di queste strutture non è ancora chiara. Secondo alcuni, essi aiutano la pianta nella dispersione dei semi, facendoli meglio aderire agli organismi deputati alla loro dispersione[3], altri invece notano che su alcune specie (per esempio ), rimangono intrappolati piccoli insetti striscianti. Ciò può significare che i tentacoli si siano evoluti per escludere gli insetti striscianti e favorire gli impollinatori volanti o forse per proteggersi dagli insetti predatori[2].

Distribuzione e habitat

Il genere è diffuso nelle regioni tropicali e subtropicali del mondo intero, esclusa l'Australia[4].

Tassonomia

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

  • Oliv.
  • Bojer ex Boiss.
  • Lam.
  • Engl. ex Wilmot-Dear
  • Kunth
  • Rolfe
  • L.
  • Wilmot-Dear
  • L.
  • M. Peltier
  • Bullock
  • L. Bolus
  • Boiss.
  • Wilmot-Dear
  • Aiton
  • Friedr.
  • L.

Propagazione

Si possono propagare attraverso talea semilegnosa.[4] Oppure tramite la semina.

Galleria d'immagini

Note

  1. ^ a b (EN) Plumbago, su The Plant List. URL consultato il 3 settembre 2018.
  2. ^ a b (EN) Schlauer, J., "New" data relating to the evolution and phylogeny of some carnivorous plant families, in Carnivorous Plant Newsletter, 26(2), 1997, pp. 34-38.
  3. ^ Fahn, A. and Werker, E. (1972). Anatomical mechanisms of seed dispersal. in Kozlowski, T.T. (ed.), Seed Biology, Academic Press
  4. ^ a b Samantha Gaiara, Plumbago in dieci domande, in Gardenia, agosto 2001.

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica
Preferenze sulla Privacy

Quando visitate il nostro sito web, esso può memorizzare informazioni attraverso il vostro browser da servizi specifici, di solito sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze sulla Privacy. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie può influire sulla vostra esperienza sul nostro sito web e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Clicca per abilitare/disabilitare Google Analytics tracking code
Clicca per abilitare/disabilitare Google Fonts
Clicca per abilitare/disabilitare Google Maps
Clicca per abilitare/disabilitare video embeds
Cookie Policy e Preferenze sulla Privacy
Il nostro sito web utilizza i cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definite le vostre preferenze sulla privacy e/o acconsentite all'uso dei cookie.